Homepage > Guide

 

Ottimizzare il funzionamento con Windows 7

L'autonomia di funzionamento delle batterie di un notebook può variare notevolmente in funzione di alcune impostazioni del sistema operativo, che consentono all'utente di scegliere il miglior compromesso tra durata delle batterie e prestazioni. Per aumentare l'autonomia di funzionamento l'utente può in primo luogo scegliere il piano di risparmio energetico più adatto allo specifico utilizzo: Microsoft ha previsto un piano energetico dedicato a un utilizzo in cui viene offerta la miglior autonomia a discapito delle prestazioni e un preset che predilige le prestazioni ma offre una minor durata della batteria. Nell'angolo in basso a destra della schermata principale di Microsoft Windows è presente l'icona di una batteria: facendo un click sull'icona stessa si potrà accedere alla schermata di scelta delle due opzioni di piano energetico.

La scelta tra queste opzioni ha una ricaduta diretta nell'abilitazione o meno di alcune impostazioni di risparmio energetico. Inoltre, vengono impostati livelli di luminosità dello schermo prestabiliti; a tal proposito si tenga presente che il display è uno dei componenti di sistema a più alto assorbimento di energia e una corretta impostazione della luminosità è fondamentale per offrire una maggiore autonomia di funzionamento alle batterie.

I piani di risparmio energetico predisposti da Microsoft possono essere personalizzati dall'utente e i migliori risultati in termini di autonomia si ottengono ottimizzando il tempo di inattività dopo il quale i display verrà spento e quello relativo all'abilitazione della modalità "sleep". Per un più completo livello di personalizzazione è previsto l'intervento su alcuni parametri uavanzati, il cui utilizzo è consigliabile agli utenti più esperti.

Per completezza segnaliamo che alcuni produttori di PC portatili mettono a disposizione dei propri clienti piani energetici personalizzati e utility proprietarie, attraverso le quali scegliere la propria configurazione preferita. Al fine di aumentare l'autonomia di funzionamento è essenziale abilitare la scheda Wi-Fi, Bluetooth o modulo 3G solo per il tempo strettamente necessario. Anche il collegamento di hard disk esterni o di altre periferiche prive di alimentazione propria contribuiscono a ridurre l'autonomia delle batterie, motivo per cui, anche in questo caso, è buona norma farvi ricorso solo quando è necessario.